Logo

News

TRICOLORE ENDURO MAJOR, VITTORIA DI MIRKO GRITTI

A Graffignano esordio con vittoria per il bergamasco della Val Seriana Mirko Gritti nel Campionato Italiano Enduro Major Borilli Racing -KTM

Si è svolto domenica 21 marzo, nel cuore della Tuscia, a Graffignano (Viterbo), il primo round della stagione 2021 del Campionato Italiano Enduro Major. La gara, organizzata dal Motoclub Graffignano 1989 ha accolto 338 piloti, tutti nati prima del 1986: un successo, anche e soprattutto per l’ottimo lavoro svolto dagli uomini capitanati da Andrea Biagini meritevoli di aver presentato una gara molto bella con un giro a forma di otto, da 53 km, all’interno del quale erano presenti due speciali. Impeccabile anche il lavoro svolto dai volontari che hanno garantito il rispetto delle norme anti-Covid19.

A trionfare, per la prima volta nel tricolore Major, è stato il seriano Mirko Gritti (Husqvarna), alfiere del MC Bergamo-Ponte Nossa, che fin dal primo giro ha ingaggiato un emozionante battaglia con il veneto, pluricampione italiano, Diego Nicoletti (GASGAS Gabrielli). I due esperti piloti si sono giocati l’assoluta di giornata fino all’ultima P.S. e a separarli, all’uscita di quest’ultima, sono stati solo 82 centesimi di secondo!

Lotta sul filo del rasoio anche per la terza piazza assoluta tra Vanni Cominotto (Fantic Motor) e Roberto Rota (KTM Sissi Racing), del MC Costa Volpino, con quest’ultimo che ha avuto la peggio nei confronti dell’ex-pilota della nazionale.

Nella 250 2t Master i tre migliori riders di questa prova sono stati Alessandro Rizza (KTM) vincitore, Enrico Lorenzin (Husqvarna) secondo e Riccardo Chiappa (Husqvarna) terzo. 

Nella 300 Master ad imporsi a Graffignano è Matteo Zecchin (Sherco) che si mette alle spalle Christian Natta (Beta) ed il Samuele Dottori (KTM).

Mentre nella 250 4t Master parte bene Stefano Geronzi (TM) che precede Stefano Dogliotti (GASGAS) e Andrea Pellegrini (Husqvarna).

Primo successo stagionale per Tommaso Lilli (KTM) nella 450 Master; il pilota del MC Pegaso precede Damiano Incaini (KTM) e Oscar Barbieri Carioni (GASGAS). Decimo Stefano Valsecchi, del Fast Team. E 11° Giuseppe Rota, del MC Bergamo-Ponte Nossa.

Passando nelle classi Expert, ad aggiudicarsi la 250 2t è Paolo Caciotti su KTM che vince mettendosi alle spalle Alberto Teofili (KTM) e Luigi Cogato (KTM). Quarto Matteo Pedersoli, del MC Sebino. Quinto Maurizio Zigliani, del MC Lago d’Iseo.

La 300 Expert porta la firma di Simone Ciuti (Beta), dietro di lui a completare il podio Francesco Sibelli (KTM) e Carmelo Mazzoleni (KTM), del MC Bergamo-Scuderia Norelli. Dietro di lui, al quarto posto, Federico Mancinelli, del MC Costa Volpino. Mentre Matteo Finazzi, del MC Bergamo-scuderia Casazza, ha chiuso nono.

Daniele Tellini (GASGAS) si impone nella 250 4t Expert con quasi un minuto di distacco su Ronni Marconato (KTM) e Paolo Dalla Zuanna (KTM). Settimo il bresciano Giorgio Alberti, del MC Costa Volpino.

La 450 Expert è affare di Luca Politano (KTM) che ha la meglio su Stefano Bertolazzi (Husqvarna), alfiere del MC Lago d’Iseo, e Diego Liciarelli (KTM).

Vittorie comode nelle classi Veteran e Superveteran.

Nella Veteran 2t è Simone Girolami su KTM 150 a vincere, mettendo alle spalle Davide Marangoni (KTM), del MC Bergamo-scuderia Norelli, e Riccardo Giannettoni (Beta). Mentre nella 4t il primo classificato è Andrea Prataiola (Beta) su Mirko Silvestri (Sherco) e Fabio Romaniello (KTM).

La Superveteran 2t va a Danilo Plando (Husqvarna), che s’impone con 21 secondi di vantaggio su Ubaldo Mastropietro (KTM) e con 22 secondi su Stefan Schrock (Husaberg). Mentre nella Superveteran 4t trionfa Fabrizio Hriaz (GASGAS) su Alessandro Vaccari (KTM) e Paolo Bartorello (Beta).

Sfide avvincenti nelle classi Ultraveteran dove conquistano il gradino più alto del podio Renato Pegurri (Husqvarna), del MC Costa Volpino, nella 2t, per soli 2 secondi su Lucio Chiavini (Beta) ed un minuto su Gianfranco Occelli (Beta); nono Amerigo Spiranelli, del MC Bergamo-scuderia Casazza, con i compagni di scuderia Mario Grasseni e Luca Caronni rispettivamente 13° e 15°. E vittoria di Sergio Bazzurri (Husqvarna), nella 4t, con un vantaggio di appena 86 decimi di secondo su Fabio Binetti (KTM) e di 5 secondi sul terzo Massimo Chiesa (KTM), del Fast Team. Quinto Remo Fattori, del MC Lago d’Iseo, e sesto Marco Bono, del Fast Team.

Nell’appuntamento con il Challenge KTM Major vincono la prima prova Tommaso Lilli, su KTM 450, la classe Major; e Simone Girolami, su KTM 150 2t, la classe Veteran.

Come per la prima prova di Under23, tra i Team indipendenti si classifica primo il GASGAS Sissi Racing, mentre il MC Ragni Fabriano la fa da padrone tra i Motoclub, vincitore davanti al motoclub Gaerne e Caerevetus, rispettivamente secondo e terzo (5° il MC Costa Volpino e 10° il MC Bergamo).

Prossima tappa del tricolore Major è il 23 maggio, a Montecalvo Irpino (AV).

vertical band

CERCA

vertical band

CATEGORIE

vertical band

ULTIMI POST

TRICOLORE ENDURO UNDER23/SENIOR: IL MC BERGAMO TRONEGGIA “A SQUADRE” lunedì 12 Aprile 2021

Assemblea generale ordinaria e straordinaria del Moto Club Bergamo Sabato 24 aprile – ore 16 Piazzale Ludovico Goisis (Lazzaretto) Bergamo domenica 11 Aprile 2021

TRICOLORE ENDURO MAJOR, VITTORIA DI MIRKO GRITTI giovedì 25 Marzo 2021

21 MARZO, TRICOLORE ENDURO MAJOR, SI PARTE DA GRAFFIGNANO giovedì 18 Marzo 2021

iscriviti al club

Per iscriversi al Moto Club Bergamo È possibile recarsi pressso la segreteria neglio orari di apertura oppure segui le istruzioni riportate sulla seguente pagina

scopri di più