n a v i g a z i o n e

 

  home

 

  le manifestazioni

::  oggi
  ::  ieri
::  domani
  chi siamo
  la storia
  organigramma
  la valli
  la cavalcata
  il premio dei premi
  amarcord
  news

  classifiche

 

 


 

MOTO CLUB BERGAMO - 24126 Bergamo - via Carnovali 84

telefono e fax 035.4592744 - mail info@motoclub.bergamo.it

.

news 2007 - quarto trimestre

 

18 dicembre 2007

 

Thomas Oldrati sesto nell'indoor mondiale di Monaco

 

A Monaco di Baviera, all'Olympiahalle, dove si è disputata la seconda prova del campionato mondiale indoor di enduro, il miglior risultato per i colori azzurri lo ha ottenuto la grande promessa bergamasca della specialità Thomas Oldrati. Il pilota 18enne di Petosino, portacolori del Motoclub Bergamo e del team Ktm Farioli, si è classificato al sesto posto, facendo anche meglio del numero uno dell'enduro italiano, l'altro orobico Simone Albergoni, che ha concluso in nona posizione.
Come già due settimane prima a Barcellona a dominare la scena è stato l'asso dell'isola di Man David Knight (Ktm Farioli), che ha avuto ragione del compagno di marca Blazusiak, polacco, e del campione del mondo Ahola, finlandese. 
Nella classifica generale del mondiale Knight è quindi in testa a punteggio pieno, 30 punti, secondo è Ahola a quota 22.
La terza ultima tappa del torneo iridato è in programma al Palasport di Genova il prossimo 2 febbraio.

 

Oldrati in gara a Monaco

 

 

 

4 dicembre 2007

 

Quattro titoli per il Club nel campionato lombardo enduro

 

Come ogni stagione anche nel 2007 la scuola bergamasca di enduro ha fatto incetta di titoli regionali. Ne sono stati conquistati ben quindici, due sono maturati nella classifiche a squadre, altrettanti nel verde settore del minienduro, dove si cimentano i giovanissimi della disciplina.
Il torneo si è articolato su quattro appuntamenti, in Bergamasca si è corso a Grumello del Monte nel mese di giugno, a Costa Volpino ed a Selvino nel mese di ottobre.
Le categorie più prodighe di affermazioni sono risultate quella dei major e quella dei cadetti. 

Il Motoclub Bergamo ha dato un importante contributo alla messe di allori ottenendo quattro affermazioni. Le hanno conquistate il fuoriclasse sempreverde Gualtiero Brissoni (Aprilia-sezione Grumello) nella categoria major classe superveteran; l'emergente azzurrino clusonese Jonathan Manzi (Husqvarna Mucci-sezione Ponte Nossa) nella categoria cadetti classe 125 2 tempi;  Emanuela Balduzzi (Ktm-sezione Ponte Nossa) nel gruppo femminile; la formazione del Ponte Nossa nella classifica a squadre cadetti.

 

 

 

29 novembre 2007

 

Anche nel 2008 doppio appuntamento tricolore targato Avb

 

Anche per la stagione sportiva 2008 la dinamica sezione Avb (Alta Valle Brembana) del Motoclub Bergamo darà vita a due manifestazioni tricolori di motociclismo.

L'annuncio è stato dato dal presidente Giacomo Bosis in occasione della cena sociale di fine stagione, recentemente ospitata a Brembilla, alla quale sono intervenuti - tra gli altri - il delegato provinciale Fmi e vice presidente del Motoclub Bergamo Renzo D'Adda, il fuoriclasse del trial azzurro Diego Bosis, il pilota expert Andrea Vaccaretti .

La prima gara tricolore, del campionato motoslitte, è inserita in calendario per domenica 10 febbraio, la seconda, del campionato di trial all'aperto, è stata programmata per domenica 5 ottobre.
La gara di motoslitte, la terza del torneo sulle nevi, sarà puntualmente ospitata a Foppolo; la competizione di trial, invece, dopo aver pure fatto tappa a Foppolo lo scorso settembre, verrà disputata a Branzi, sempre in Val Brembana, già sede di un riuscitissimo simile evento nell'autunno 2004. 
Si tratterà della gara conclusiva del campionato. La bozza del calendario 2008, appena diramata dalla Federmoto, prevede il via il 2 marzo a Cava dei Tirreni (Sa), quindi si correrà a San Marino il 16 marzo, a Boario Terme (Bs) il 20 aprile, a Recoaro Terme (Vi) il 25 maggio, a Barzio (Lc) il 15 giugno, a Guardiagrele (Ch) il 20 luglio e a Pragelato (To) il 7 settembre.
L'Avb, che nel 2007 ha conquistato due titoli lombardi con Silvano Radici e con Matteo Bosis (figlio del campionissimo Diego e nipote del presidente Giacomo), ha anche in programma per l'anno prossimo l'organizzazione di una gara di campionato regionale (a Valtorta, in estate) e di tre appuntamenti del torneo sociale.

 

la premiazione del campione sociale Avb Giovanni Pulcini

 

 

 

24 ottobre 2007

 

Paolo Sesti eletto vice presidente della Federazione Internazionale

 

Paolo Sesti, Presidente della Federazione Motociclistica Italiana (FMI) è stato eletto a Ginevra, in Svizzera, vicepresidente della Federazione Motociclistica Internazionale (FIM). Sesti ha ottenuto 78 voti su 118, con il “quorum” per l’elezione fissato a 59 voti. Erano presenti alla votazione i rappresentanti di 63 Federazioni nazionali, sulle 98 aderenti alla Federazione Internazionale. Il secondo posto di vicepresidente è stato assegnato al Presidente nazionale francese, Jean Pierre Mougin, che ha ottenuto 66 voti. 
L’elezione di Sesti e Mougin è avvenuta in occasione della sessione biennale della Federazione Internazionale, che si tiene ogni due anni, in alternativa al Congresso, che invece si svolge ogni quattro anni.

Sesti, di Bergamo, prima di scalare i vertici federali, è stato a lungo vice presidente del Motoclub Bergamo.

 

 

22 ottobre 2007

 

Brutta caduta in moto, morto l'ex vice presidente Pietro Tognoli

 

Aveva deciso di dare sfogo alla sua passione per la moto, come capitava spesso, Pietro Tognoli facendo cross nel terreno vicino alla sua azienda, la Ipa di Calcinate, impresa specializzata in prefabbricati. Ma qualcosa è andato storto e Pietro Tognoli, 64 anni, intorno a mezzogiorno di ieri è caduto: non era solo, con lui c'erano due suoi nipotini, e l'allarme è scattato subito. L'imprenditore, che in passato era stato vice presidente del Motoclub Bergamo, sponsor del Club e della nazionale azzurra di enduro, è stato trasportato dall'elicottero del 118 ai Riuniti di Bergamo dove però è morto intorno alle 13,30. 
Resta da stabilire se l'incidente sia stato causato da un malore improvviso, oppure da una errata manovra. Le indagini sono affidate ai carabinieri, intervenuti nell'area dove Pietro Tognoli correva con la moto, nella zona industriale di Calcinate, sulla provinciale che porta verso l'ex Ogliense.
Sessantaquatto anni appena compiuti, Pietro Tognoli - che abitava a Gorle - lascia la moglie e due figli, Daniela e Marco, ambedue molto noti negli ambienti motociclistici. La prima balzò agli onori della cronaca nel giugno '92 quando, a Misano Adriatico, vinse una prova del Trofeo Italia battendo anche i maschi. Marco è stato invece un valido conduttore di enduro, motocross e, soprattutto di supermoto, specialità che è stato tra i primi ad importare, promuovere ed organizzare in Italia tanto che la terribile notizia dell'incidente del padre gli è arrivata in Grecia, dove stava seguendo l'ultimo Gp del mondiale della disciplina.
Tra le grandi passioni di Pietro Tognoli c'era anche la Formula 1: tifava naturalmente Ferrari, e se il destino non lo avesse portato via poche ore prima, avrebbe sicuramente seguito l'avvincente gara in Brasile e gioito per il trionfo della «rossa» di Maranello.

 

 

 

2 ottobre 2007

 

Assoluti enduro a Bobbio: dopo Belotti centro il titolo anche Oldrati

 

E’ partito con la tabella numero uno, a fine gara è diventato il nuovo numero uno della sua classe, la 125. A Bobbio, sull’Appennino piacentino, il 18enne di Petosino Thomas Oldrati, ha conquistato il suo primo titolo negli Assoluti d’Italia. Il successo, maturato battendo il più esperto rivale, il perugino Roberto Bazzurri, va a rimpinguare il suo palmares dove già facevano bella mostra tre titoli lombardi, due titoli italiani cadetti, un titolo italiano junior ed un titolo europeo junior.
Oldrati, portacolori del team Ktm Farioli e del Motoclub Bergamo, è partito un po' contratto ma poi ha ben recuperato durante le dieci prove speciali previste ed alla fine ha inflitto un distacco di circa nove secondi a Bazzurri (Husqvarna Ch), chiudendo così in bellezza il braccio di ferro, nonostante gli fosse sufficiente cogliere solo un modesto piazzamento.
Alle loro spalle quarto è giunto il castionese Giuseppe Canova e sesto è arrivato il clusonese Jonathan Manzi.

Per il Motoclub Bergamo è il secondo titolo negli Assoluti dopo quello conquistato da Andrea Belotti.
Negli altri gruppi, dove per il titolo si era già tutto deciso nella precedente corsa di Matelica (laureati il francese Aubert quale supercampione e quale miglior straniero, i bergamaschi Andrea Belotti nella quarto di litro e Simone Albergoni nella 250 4 tempi, l’aretino Fabrizio Dini nella 450 4 tempi, il bresciano Alex Botturi nella 500 4 tempi) si sono aggiudicati la tappa quasi tutti gli stessi campioni tranne Aubert, che è stato preceduto dal finlandese Ahola, e l’altro asso orobico Alex Belometti, nell’occasione impegnato nella 250 2 tempi.
A segno anche Belotti, che ha però scelto di correre nella 500 4 tempi mettendosi dietro Botturi.
Concluso questo torneo i migliori esponenti della specialità potranno adesso concentrarsi sulla Sei Giorni, in programma nel mese di novembre in Cile.

 

Thomas Oldrati festeggiato dopo la conquista del titolo

 

 

 

 

 

 

al sommario delle news

m o t o c l u b   B e r g a m o

 stampa la pagina

a inizio pagina