n a v i g a z i o n e

 

  home

 

  le manifestazioni

::  oggi
  ::  ieri
::  domani
  chi siamo
  la storia
  organigramma
  la valli
  la cavalcata
  il premio dei premi
  amarcord
  news

  classifiche

 

 


 

MOTO CLUB BERGAMO - 24126 Bergamo - via Carnovali 84

telefono e fax 035.4592744 - mail info@motoclub.bergamo.it

.

news 2004 - quarto trimestre

 

16 dicembre 2004

 

La Valli Revival numero 11 anticipata a fine giugno

 

Nella ricca stagione organizzativa 2005 di motociclismo in terra bergamasca, che vivrà i momenti clou con il Gp di trial di Valbondione a luglio e col Gp di enduro di Schilpario in ottobre, si inserisce anche un altro importante evento internazionale, la Valli Bergamasche Revival, il gioiello della scuderia Fulvio Norelli del Mc Bergamo, che raggiungerà il traguardo della 11esima edizione. 
Come già nel 2003 (viene effettuata ad anni alterni) verrà ospitata ad Oltre il Colle, metterà in palio il 13° Memorial Gino Reguzzi (tra i fondatori della Norelli) e verrà anticipata da settembre a fine giugno, collocandosi cioè nel periodo di classico svolgimento della Valli.
I responsabili della scuderia giallonera, capitanati dal presidente Massimo Sironi, sono già al lavoro per coinvolgere numerosi campioni del passato, anche stranieri, e per perfezionare ulteriormente la manifestazione. 

Nel 2003 ad aggiudicarsi il successo assoluto è stato il leggendario fuoriclasse vertovese Alessandro Gritti.

 

 

 

6 dicembre 2004

 

Il campionissimo Jordi Tarres ospite d'onore alle premiazioni dell'Avb

 

Ospite d’eccezione per la festa sociale di fine stagione della dinamica sezione Avb del Moto Club Bergamo. A premiare i migliori esponenti della società sportiva è infattila premiazione di Pulcini con Gatti, Tarres e Bosis intervenuto anche il sette volte campione del mondo di trial Jordi Tarres, 38 anni, catalano, leggenda vivente della specialità, accolto da ripetuti applausi e richiesto per miriadi di foto-ricordo. 
E’ stato qualche giorno in Lombardia, per un servizio del mensile "Motocross", ha anche fatto una gita in Città Alta con la moglie ed i due figli. 
Insieme al presidente dell’Avb, Giacomo Bosis, ed al presidente del Mc Bergamo, Andrea Gatti, ha distribuito riconoscimenti e omaggi, in particolare ai campioni sociali 2004 Luca Baschenis (rossi), Marco Spreafico (blu), Marco Baschenis (verdi) e Ivan Sonzogni (mini). 

Nel 2004 l’Avb ha dato vita a ben sette manifestazioni, due delle quali tricolori, una di motoslitte a febbraio ed una di trial, quella conclusiva del campionato italiano, ad ottobre.

 

 

 

25 novembre 2004

 

Ponte Nossa travolgente (vinti tre titoli a squadre e sette individuali) nel regionale enduro

 

Pure la stagione sportiva 2004, come d’abitudine, ha visto la scuola bergamasca dell’enduro fare faville nel campionato regionale. Il torneo ha coinvolto ben sette diversi gruppi di conduttori (senior, junior, major, cadetti, territoriali, mini, femminile), sono stati proposti quattro appuntamenti per ogni Cristian Ruggeri categoria, complessivamente i colori orobici hanno conquistato una ventina di affermazioni. 
La parte del leone l’ha fatta la scuderia Ponte Nossa del Moto Club Bergamo che è riuscita a conquistare il successo a squadre in tre dei gruppi più importanti (senior, junior e cadetti) ed ha centrare il titolo individuale con ben sette suoi portacolori. 

Nella verde categoria dei cadetti, in particolare, i piloti Bg hanno spadroneggiato. Oltre al Ponte Nossa, a segno tra le squadre davanti al Bergamo Treviza (col medesimo punteggio finale), hanno imposto la loro legge Thomas Oldrati (Ponte Nossa) nella classe 50; Giuseppe Mussini (Treviza) nella classe 80; Mirko Gritti (Treviza) nella classe 125.

Consistente bottino anche nella categoria senior. Hanno vinto Massimiliano Rizza (Mc Sebino) nella 80; Cristian Ruggeri (Ponte Nossa) nella 250 2t; Flavio Petrogalli (Ponte Nossa) nella 250 4t; Cristian Fiorini (Mc Sebino Team Honda Ravasio) nella 450 4t; Cristian Spreafico (Ponte Nossa) nella 500 4 tempi. Il Ponte Nossa è stata la miglior squadra precedendo il Mc Sebino e il Mc Oggiono.

Tra gli junior, dove il Ponte Nossa si è messo dietro il Mc Costa Volpino ed il Mc Oggiono, è maturato invece un solo titolo, con Manuel Bana (Ponte Nossa), a segno nella classe 4 tempi. Bana quest’anno è anche risultato vice campione italiano di classe e terzo assoluto. 

Nella categoria dei major, gli over 32, ha invece fatto centro il Mc Sebino di Malegno (Brescia), un mese fa brillante organizzatore della prova conclusiva degli Assoluti di specialità. Ha battuto Gilera Arcore e Melegnano. 
Classe per classe hanno prevalso Ivan Tuani (Mc Sebino Team Uve) nella 125; Osvando Armanni (Mc Sebino Team Honda Ravasio) nella 250 2t; Pierluigi Surini (Mc Sebino Team Uve) nella 250 4t; Remo Fattori (Mc Melegnano) nella 450 4t; Alan Sala (Mc Gilera Arcore) nella 500 4t; Walter Armanni (Mc Costa Volpino) nella veteran. Surini ha vinto anche il titolo tricolore.

Vittorie anche tra le ragazze, con Emanuela Balduzzi del Ponte Nossa, e nel minienduro, con Daniele Armanni (Ponte Nossa) tra gli aspiranti e con Alessandro Facchetti (Treviza) tra gli esordienti.

 

 

 

18 novembre 2004

 

Fusetti (Team Treviza) conquista a Capriolo il Trofeo Pirelli enduro 

 

A Capriolo (Brescia), con una prova in anticipo, Andrea Fusetti (Team Treviza) si è aggiudicato aritmeticamente la prima edizione del Trofeo Pirelli, campionato che haAndrea Fusetti sapientemente condotto fin dalla prima prova.  
A Fusetti, studente Bergamo, figlio d'arte, dopo aver vinto tutte e tre le prove precedentemente disputate, gli è bastato un tranquillo secondo posto in terra bresciana, alle spalle di Carmelo Mazzoleni (Ktm), vincitore di tappa, per aggiudicarsi il torneo, una delle novità di quest'anno che insieme al Trofeo Hard Race Oxtar Cup ha dato vita ad una diversa ma spettacolare formula di gara. Un "Enduro No Limits" corso su lunghi percorsi fettucciati altamente impegnativi per tre ore consecutive, per quanto riguarda l'Hard Race, e due ore per il Pirelli, senza possibilità di cambio per piloti e mezzi con eventuali soste per i rifornimenti.
Fusetti, considerato il "tranquillo calcolatore" della Scuderia Bergamo Treviza (oltre ad essere uno studente universitario, fa pratica nello studio commercialista del padre Renato), a Capriolo non ha voluto rischiare, pensando esclusivamente ad amministrare il proprio vantaggio in classifica generale, anche se ci ha confidato che la vittoria l'avrebbe voluta. "E' vero avrei voluto vincere anche questa quarta prova - ha dichiarato - ma la paura di cadere o commettere qualche danno irreparabile al mezzo era molta. Non potevo assolutamente ritirarmi, perciò dopo un bell'avvio di giornata ho deciso di chiudere un po’ il gas e concentrarmi sul mantenere il ritmo, studiando e migliorando il feeling con la mia nuova moto. Sto già lavorando infatti per la prossima stagione. Come all'ultima prova di Assoluti a Darfo Boario (Brescia), ho corso con un Honda 2t e non con la 250 4t. L'importante è che abbia vinto il trofeo. Era un mio obbiettivo, l'ho pienamente raggiunto e di questo sono contento. Non avevo di fronte avversari fortissimi, anche questo è vero, ma più che altro sono soddisfatto perché è stata premiata la mia costanza e non è poco. Questo nuovo Trofeo mi è piaciuto ed in certi tracciati quali Monterenzio e Capriolo mi sono proprio divertito, spero che continuino ad organizzarlo e che sia l'inizio di una lunga serie di edizioni, io intanto ho firmato la prima!" 
La quinta ed ultima prova del Trofeo è attesa ad Aulla, domenica 28 novembre, ma Andrea non potrà parteciparvi perché sarà sottoposto ad una Sandro Comotti, a destra, con Polini, Migliorati e il piccolo David Bove piccola operazione al setto nasale.
Assente giustificato a Capriolo il direttore sportivo del Team Treviza Alessandro Comotti, impegnato insieme ad alcuni alfieri della scuderia su un altro importante fronte, quello della famosa Cavalcata delle Valli Orobiche, giunta alla 41^ edizione. L'evento, che rappresenta l'ultimo impegno stagionale per gli instancabili uomini del Mc Bergamo, ha radunato oltre tremila motociclisti accorsi da tutta Italia. Tra loro non potevano mancare dei portacolori Treviza. Vi hanno infatti preso parte, capitan Andrea Comotti (ktm 250 2t), Francesco Daleffe (Sherco 125 4t), Marco (Ktm 125) e Claudio Bosisio (Ktm 200), Vittorio Giuliani (Ktm 250 4t), Michele Pelogio (Vor 450) e per finire Giovanni Cavallazzi (Ktm 200). Il ds Comotti ha invece coordinato, presso la zona d'arrivo di Valbondione, le prove effettuate su due brevi tracciati di minicross.
Prossimo appuntamento per il Treviza domenica 21 novembre a Latina con i gli alfieri della scuderia Emilio Comotti, Davide Mandotti e Patrick Marchesi, impegnati con il Supermotard nella terza finale del Trofeo Red Bull Cup.

 

 

 

9 novembre 2004

 

Meno di quaranta piloti alla terza prova Enduro sprint ad Antegnate, assoluta per Rota

 

Grafico dei partecipanti in discesa per il torneo Enduro sprint, serie di appuntamenti a carattere regionale ideati e organizzati dalla scuderia Fulvio Norelli del Moto club Bergamo. Alla terza conclusiva prova, ospitata al Center Park di Antegnate, nella Bassa Bergamasca, si sono presentati - complici diverse simili gare concomitanti - meno di quaranta di piloti mentre erano stati 90 alla prima tappa di Cologno al Serio e oltre 50 nella seconda di Brusaporto. 
A far registrare la miglior prestazione assoluta è stato il conduttore della scuderia Casazza Luca Rota, ha corso su Ktm 4 tempi. 

Per quasi venti secondi ha preceduto Gianni Ventriglia (Ktm-Mc Old Farm Racing), specialista dei motorally, risultato vincitore della classe 450 4 tempi, terzo posto assoluto per Marco Bianchi (Ktm-Mc Costa Volpino), a segno nel gruppo dei territoriali 4 tempi.
Altri vincitori di classe Mirko Marone (Treviza), Andrea Locatelli (Ponte Nossa), Alessandro Pierannunzi (Costa Volpino), Fabiano Fantini (Norelli), Davide Burini (Casazza), Emilio Leoni (Lumezzane).

 

 

 

28 ottobre 2004

 

Oltre sessanta ragazzini alla Scuola di fuoristrada a Treviolo

 

E’ ottimamente riuscita la "Scuola di fuoristrada" promossa dalla scuderia Fulvioil gruppo di allievi, organizzatori e accompagnatori della scuola Norelli del Mc Bergamo e da Motorama bike, iniziativa tesa ad avvicinare bambini e ragazzi al mondo del motociclismo con le ruote artigliate. Oltre sessanta giovanissimi centauri, tra i cinque ed i quattordici anni, si sono infatti presentati domenica mattina sull’estemporaneo minicircuito preparato su un prato di Roncola di Treviolo, presso la Cascina Sassi, per imparare i primi rudimenti della specialità e verificare le proprie attitudini a seguire le orme dei tanti campioni che la scuola bergamasca sforna da decenni. Un evento simile era già stato proposto lo scorso mese di giugno a Mozzo, presso il campetto di motocross gestito dalla Norelli. 
Le prove sono state effettuate lungo un breve percorso fettucciato, "insaporito" con curve e saliscendi e risultato dal fondo perfetto grazie alle piogge dei giorni precedenti, i mezzi, l'abbigliamento ed i caschi erano a disposizione gratuitamente, non mancavano alcune moto minicross per i più piccini. C’erano anche biscotti, stuzzichini, bibite e piccoli gadgets per tutti. L'intera squadra di calcio degli esordienti B di Brembate si è presentata sul posto dopo l'allenamento.
Sono intervenuti il presidente della Norelli Massimo Sironi (che, particolarmente soddisfatto, ha promesso nuove simili manifestazioni), il ds della scuderia giallonera Pierluigi Zanchi, Ivano e Cristian Gavazzi di Motorama. 

 

 

 

22 ottobre 2004

 

Terza gara sprint della Norelli il 7 novembre ad Antegnate

 

Cambia data e località la terza conclusiva prova dell’Enduro sprint, il campionato provinciale ideato e orchestrato dalla scuderia Fulvio Norelli del Mc Bergamo. Dopo gli appuntamenti di maggio a Cologno al Serio e di luglio a Brusaporto questa volta la località scelta è Antegnate, nella zona meridionale della provincia, si correrà domenica 7 novembre.
In un primo tempo la manifestazione doveva svolgersi a fine ottobre a Romano Lombardo. 
Epicentro della corsa sarà il Center Park, si prevede un centinaio di concorrenti delle categorie cadetti, junior, senior, major e territoriali. Il percorso sarà breve, di circa 25 km, andrà ripetuto tre volte, così come la prova speciale su fettucciato. 
Nelle due precedenti sfide sono risultati vincitori assoluti lo junior vicecampione tricolore Manuel Bana del Bergamo-Ponte Nossa e il major campione italiano Pierluigi Surini del Mc Sebino-Team Uve.

 

 

 

12 ottobre 2004

 

I fratelli Baschenis campioni sociali Avb 2004

 

E’ terminata nel migliore dei modi, con la unanimamente apprezzata prova conclusiva del

il vincitore tra i rossi Luca Baschenis campionato italiano di trial, l’intensa stagione organizzativa della sezione Avb del Mc Bergamo, stagione che ha visto il gruppo di appassionati di trial guidato da Giacomo Bosis dare vita a ben sette manifestazioni. Prima di Branzi erano state allestite una tappa del tricolore motoslitte a Foppolo (in febbraio), una prova del regionale promozionale di trial a Santa Brigida (nel mese di giugno) e quattro raduni sociali di trial che hanno decretato i campioni Avb 2004.
Nel gruppo dei migliori, i rossi, successo di Luca Baschenis, che ha preceduto Giovanni Pulcini e Gianluigi Gervasoni. Tra i blu affermazione di Marco Spreafico, alle sue spalle Giuseppe Arnoldi e Claudio Milesi. Migliore dei verdi è risultato Marco Baschenis, fratello minore di Luca, per soli due punti ha battuto Francesco Lecchi, terzo Giorgio Rasmo. 
Hanno animato la serie di raduni anche cinque minitrialisti il più competitivo dei quali è stato Diego Sonzogni.

 

 

 

1 ottobre 2004

 

Titoli in quantità nella gara conclusiva dei tricolori enduro a Stellanello

 

E’ stata prodiga di affermazioni, per i colori del Moto Club Bergamo, la quinta conclusiva prova del campionato italiano di enduro delle categorie giovanili junior e cadetti disputata a Stellanello, nell’entroterra di Savona. 
Sono infatti maturate diverse vittorie di tappa e ben sei titoli tricolori, quattro tra il campione assoluto junior Andrea Belotti gli junior, due tra i cadetti, vanno ad aggiungersi ai quattro già conquistati aritmeticamente in occasione della precedente gara, ospitata nel mese di giugno a Cantalupo Ligure (Alessandria). In quell'occasione hanno festeggiato la scuderia Ponte Nossa del Mc Bergamo (squadre cadetti), il Team Husqvarna Mucci (team cadetti), i due giovanissimi Jonathan Manzi (minienduro aspiranti) e Alessandro Facchetti (minienduro esordienti). Stavolta applausi e spumante hanno salutato le imprese di Andrea Belotti su Husqvarna (assoluta e classe 250 junior), scuderia Casazza Sab del Mc Bergamo (squadre junior), ancora il Team Husqvarna Mucci (team junior), Marco Martinelli su Tm (80 cadetti), Emanuela Balduzzi su Ktm (femminile).
Le imprese più significative le hanno messe a segno Belotti e le scuderie Casazza e Ponte Nossa. Belotti, 23 anni, di Gandosso, alfiere del team Mucci e del Casazza, aveva appena vinto tra le squadre di club alla Sei Giorni polacca insieme a Tonelli e Bernardi, questo fantastico doppio titolo 2004 si aggiunge nel suo palmares a quello europeo junior datato 2003.
Il Team Casazza Sab, dopo tanti anni di piazze d'onore, ha riconquistato il titolo tricolore a squadre, è stato trascinato da Belotti, da Giuliano Falgari e da Matteo Scaburri. Aveva già ottenuto tale successo nel 1991, allora la punta dell'equipe fula formazione del Ponte Nossa campione italiana della categoria cadetti Fausto Scovolo. 
Il Ponte Nossa ha fatto poker centrando il titolo a squadre cadetti e distinguendosi con Manzi, Martinelli e la Balduzzi, quest'ultima riuscita nella gara finale a fare meglio della rivale Marzia Grandi. E il bottino poteva anche essere più cospicuo senza il ritiro di Thomas Oldrati, in lizza nella classe cadetti 50. 
Epilogo un po' amaro anche per Manuel Bana (Ponte Nossa), alla fine secondo nella junior 4 tempi dietro la Fiamma oro Canova e terzo assoluto, e per Giuliano Falgari (Casazza), risultato secondo nella junior 125 alle spalle di Roberto Rota e quarto assoluto. Ancora peggio hanno chiuso il torneo i due piloti del Bergamo Treviza Paolo Rubini e Emilio Comotti, protagonisti di due brutte cadute. 

 

 

 

 

al sommario delle news

m o t o c l u b   B e r g a m o

 stampa la pagina

a inizio pagina