n a v i g a z i o n e

 

  home

 

  le manifestazioni

::  oggi
  ::  ieri
::  domani
  chi siamo
  la storia
  organigramma
  la valli
  la cavalcata
  il premio dei premi
  amarcord
  news

  classifiche

 

 


 

MOTO CLUB BERGAMO - 24126 Bergamo - via Carnovali 84

telefono e fax 035.4592744 - mail info@motoclub.bergamo.it

.

news 2004 - primo trimestre

 

25 marzo 2004

 

Manuel Bana (Ponte Nossa) mattatore dell'Enduro sprint di Cologno al Serio

 

Una novantina di piloti ha animato la competizione di Enduro sprint brillantemente orchestrata dalla scuderia Fulvio Norelli del Moto Club Bergamo a Cologno al Serio (Bergamo). La manifestazione è stata la prima di un trittico che assegnerà i titoli provinciali il vincitore assoluto Manuel Bana di questa particolare formula della specialità, che prevede percorsi limitati e prove speciali ravvicinate. 
La Norelli ha potuto contare sul pieno appoggio dell’Amministrazione comunale (il sindaco Roberto Legramanti, ex pilota di motocross, ha anche voluto testare la prova speciale) e del locale gruppo di appassionati bikers denominato "Flyters". 
Di svariate categorie i concorrenti, a dettare legge è stato il seriano della scuderia Ponte Nossa Manuel Bana, hondista junior, che sette giorni dopo aver fatto registrare la miglior somma di tempi nella prima prova del tricolore giovanile a Mansuè (Treviso), si è ripetuto conquistando la vittoria assoluta. Alle sue spalle altri due esponenti del Ponte Nossa, il valido crossista Cristian Ruggeri (Kawasaki), più volte protagonista del Trofeo KL, e Luca Perdichizzi (Ktm), ambedue della categoria senior. 
Il primo è prevalso nella classe B battendo Marco Genini e Giovanni Apollonio; il secondo nella classe C mettendosi dietro Francesco Luna e Marcello Petrogalli. 

Bana ha corso nel gruppo D dove ha avuto ragione di Simone Agazzi e Fabio Rota. Nel gruppo E il successo è arriso a Luca Rota (Ktm-scuderia Casazza), alle sue spalle si sono classificati Marco Bianchi e Stefano Ceribelli; tra i giovanissimi della classe Z perentoria vittoria di Thomas Oldrati (Ch-Ponte Nossa) su Andrea Locatelli e Alessandro Devecchi; unica ragazza Emanuela Balduzzi (Ktm-Ponte Nossa); tra gli ospiti (piloti di altre province) è svettato Pierangelo Leoni del Mc Lumezzame.
Della partita anche una dozzina di possessori di mezzi d’epoca tra i quali i più rapidi sono risultati i norellisti Claudio Sonzogni (Ktm) e Franco Tura (Honda). 
Squadre vincenti il Treviza e la Norelli. 
Seconda gara di Enduro sprint il 18 luglio a Brusaporto (Bergamo), prossimo impegno della Norelli il 2 maggio, ancora a Cologno al Serio, una prova del campionato lombardo enduro.

 

 

 

10 marzo 2004

 

Conquistato da Federico Zonca (Avb) il primo scudetto 2004

 

Il 2004 motociclistico è appena iniziato e già per il Moto Club Bergamo è arrivato il primo titolo. E’ maturato nel campionato italiano motoslitte, che si è già concluso domenica scorsa, con la competizione ospitata a Cascate del Toce, in Val Formazza (Verbania). A laurearsi campione è stato l’esordiente Federico Zonca, camionista ventenne di Valnegra, esponente della sezione Avb (Alta Val Brembana) che ha battuto tutti nella categoria promozionale 500.Zonca in gara sulla sua Polaris 
Nell’ultima sfida non è stato particolarmente brillante, a causa di una caduta che lo ha condizionato nella prima manche e che ha poi indotto il medico di gara a impedirgli di partire nella seconda, ma la certezza dello scudetto tricolore era già maturata in precedenza, grazie al largo vantaggio acquisito al termine della penultima corsa di Moena (Trento). 
Grande la sua soddisfazione, ancora più grandi i festeggiamenti della Polaris, la marca con la quale il brembano ha corso, che ha conquistato tutti i quattro titoli in palio: nella 500 nazionale con Claudio Ploner, nella 800 nazionale con Alessandro Ploner, nell’altro gruppo dei promozionali, la 800, con Massimo Cremasco.
Per gli altri conduttori bergamaschi impegnati nella disciplina sono invece arrivati un terzo posto nella 500 nazionale con Luca Baschenis ed una sesta piazza con Matteo Arioli nella 800 nazionale. Ambedue, come Zonca, avevano vinto all’esordio tra i promozionali, il brembano Baschenis - attuale punta di diamante dello schieramento orobico - nella stagione 1999; il pilota di Curno Arioli dodici mesi fa. 
Il campionato ha fatto tappa anche a Foppolo, con la terza prova, che è stata disputata domenica 8 febbraio, manifestazione ottimamente organizzata dalla sezione Avb del Mc Bergamo e confortata da una splendida giornata di sole.

 

 

2 marzo 2004

 

La Scuderia Fulvio Norelli conferma Sironi e punta sui giovani

 

Nel corso della sua prima riunione il nuovo gruppo direttivo della scuderia Fulvio Norelli del Mc Bergamo ha confermato alla massima carica di presidente Massimo Sironi. 53 anni, imprenditore nel settore import-export, Sironi è statoMassimo Sironi, a sinistra, col presidente onorario Mario Tremaglia tra i fondatori della società sportiva (nata nel 1966) e in precedenza ha coperto le cariche di direttore sportivo, consigliere e vice presidente. Guiderà il club per i prossimi due anni. 
Confermati anche i vice, Ezio Dall’Ara e Renato Signorelli, col primo che coordinerà anche il progetto di percorso permanente fuoristrada a Oltre il Colle e dintorni e col secondo che seguirà prevalentemente il settore della regolarità revival. Sempre Pierluigi Zanchi il direttore sportivo, l’ex presidente Enzo Paris è poi stato nominato segretario. Lo staff giallonero è completato dal presidente onorario, il dottor Mario Tremaglia, classe 1921, nominato per acclamazione nel corso della recente assemblea dei soci. 
E’ stato noltre definito il ricco programma organizzativo 2004. Prevede parecchi appuntamenti e altri ancora potranno essere varati cammin facendo. Si comincerà il 21 marzo a Cologno al Serio con una gara di enduro-sprint; il 2 maggio, ancora a Cologno, una prova del campionato lombardo enduro; il 6 giugno, a Oltre il Colle, una prova del Trofeo Fmi di regolarità revival gruppo 5; il 19 giugno il Notturno in Moto; l’11 luglio, nuovamente a Oltre il Colle, una manifestazione per moto d’epoca gruppo 2; il 18 luglio una gara di enduro sprint a Brusaporto; a settembre un raduno per moto d’epoca a Seriate; a ottobre una gara di enduro sprint a Romano Lombardo. 
"Stiamo poi progettando altre manifestazioni tese a coinvolgere i giovanissimi" precisa Sironi "anche per tener fede alla filosofia che portò quasi 40 anni fa alla creazione della scuderia, nata quale sezione studentesca del Mc Bergamo. Proprio nelle scuole intendiamo far arrivare il nostro messaggio, speriamo di trovare le formula giusta per avvicinare i ragazzi all’uso tanto divertente quanto corretto delle loro moto e dei loro scooter."

 

 

 

10 febbraio 2004

 

Passano da Oltre il Colle i successi della scuderia Norelli

 

Della ritrovata vitalità in seno alla scuderia Fulvio Norelli ci si era resi conto in occasione dello straordinario successo riscosso a metà settembre dalla sua perla organizzativa, la Valli Bergamasche Revival, allestita a Oltre il Colle. L’ottima fase attraversata dal sodalizio affiliato al Motoclub Bergamo è emersa anche l’altra sera, in occasione della assemblea dei soci, ospitata nell’ex sala consiliare di via Tasso, in città. Sala gremita e ospiti d’eccezione: il presidente della Federmoto Paolo Sesti, il sindaco di Oltre il Colle e senatore Valerio Carrara, il presidente della Provincia e del Coni Bg Valerio Bettoni. 
La loro contemporanea presenza ha prodotto la scintilla per la realizzazione di un progetto da troppo tempo vanamente atteso dagli appassionati di fuoristrada bergamaschi, un percorso permanente dove poter regolarmente esercitare questo sport. Carrara si è detto disponibile ad ospitarlo sul territorio di Oltre il Colle ed a cercare di coinvolgere anche i paesi confinanti, Bettoni ha assicurato il reperimento di parte dei finanziamenti necessari, Sesti ha assicurato il coinvolgimento tecnico della struttura che rappresenta. Se son rose...

La riunione ha consentito al presidente Massimo Sironi di esporre, con orgoglio, tutti iPaolo Gornati con l'Oscar Norelli risultati ottenuti dalla Norelli nel 2003 e di presentare i tanti progetti 2004, di proporre la nomina del dottor Mario Tremaglia a presidente onorario (accolta con un’ovazione), di premiare il presidente del Gilera Club Arcore, Paolo Gornati, con l’Oscar Norelli 2003, il riconoscimento che ogni stagione viene assegnato a quanti più si sono prodigati per lo sviluppo e l’immagine del motociclismo. 

E' stato anche eletto il nuovo consiglio direttivo che resterà in carica per i prossimi due anni e che, con ogni probabilità, nei prossimi giorni confermerà Sironi al vertice. Ne fanno parte Walter Andreoli, Ezio Benis, Luigi Biava, Roberto Biaggi, Ezio Dall'Ara, Fabiano Fantini, Ivano Gavazzi, Sergio Ghidini, Mario Magri, Mariolone Marchesi, Amerigo Marchesi, Duccio Masserini, Francesco Mazzoleni, Corrado Meani, Enzo Paris, Renato Signorelli, Massimo Sironi, Claudio Sonzogni, Mario Suardi, Pierluigi Zanchi.

Oltre alla Valli Revival, il 2003 ha visto il club dai colori gialloneri allestire a Seriate un raduno di moto storiche, proporre ad inizio estate il Notturno in moto e conquistare ben tre titoli italiani nel Trofeo nazionale di motoregolarità coi piloti Mario Zanetti, Claudio Sonzogni e Luigi Biava (quest’ultimo premiato col Trofeo alla memoria di Sergio Zanetti). Grazie a loro la squadra della Norelli è risultatai campioni 2003 Biava, Zanetti e Sonzogni col presidente Sironi vicecampione italiana della specialità. Nell’enduro si è invece distinto soprattutto Fabiano Fantini, giunto secondo nel campionato regionale major classe 450 4t.

Nel 2004 la Norelli abbinerà il proprio nome domenica 15 febbraio ad un raduno sociale a Costa Mezzate, ad una gara di enduro sprint in primavera, al solito Notturno in moto estivo, ad una gara del Trofeo revival di regolarità gruppo 5 il 6 giugno e ad una gara di moto d’epoca gruppo 2 l’11 luglio (le ultime due a Oltre il Colle).

 

 

 

4 febbraio 2004

Team Treviza in pieno fermento

trenta piloti enduro e la novità supermotard

 

Nel corso della stagione sportiva 2003 è stato impegnato in qualcosa come 40 competizioni, per il 2004 il Team Treviza Treviglio del Moto Club Bergamo è molto probabile possa fare ancora di più. Oltre che nell’enduro - dove ne difenderanno i colori una trentina di conduttori divisi in sei categorie - la squadra corse coordinata dai fratelli Giancarlo e Sandro Comotti ha deciso infatti di la formazione junior enduro composta da De Ruschi, Fusetti e Gritti con dt Sandro Comotti allargare il proprio raggio d’azione anche nel supermotard, iscrivendo alcuni dei suoi migliori elementi al monomarca nazionale Ktm Red Bull Cup. 

Le compagini ed i relativi rappresentanti sono stati presentati l’altra sera presso la base operativa della dinamica scuderia, il ristorante Lautrec del Villaggio Treviza, riunione cui hanno partecipato tantissimi ospiti illustri, in primis il leggendario Alessandro Gritti e il presidente del Mc Bergamo Andrea Gatti. 
Tra i piloti Treviza - anche grazie all’accordo di collaborazione stabilito con la sezione di Vertova - c’è una percentuale molto elevata di figli d’arte e proprio il terzogenito di Gritti, il 17enne Mirko, sarà tra le punte della squadra cadetti. Col promettente vertovese correranno Alessandro De Vecchi, di Cassano D’Adda, classe ’89, nel 2003 laureatosi campione italiano minienduro; Mirko Marone, classe ’87, di Treviglio; Paolo Rubini, classe ’87, di Dalmine. Riserve i fratelli Alessandro e Francesco Daleffe.

Nella categoria junior si conta soprattutto sui cugini Andrea e Emilio Comotti, trevigliesi, su Andrea Fusetti, di Bergamo, e su Daniele De Ruschi, di Leffe, tutti figli di ex piloti. Le riserve sono il cremonese Davide Mandotti ed il trevigliese Stefano Giuliani. 
Sei gli elementi anche per le gare di minienduro: la mascotte è Matteo Rivoltella, otto anni compiuti ad ottobre (è il più giovane licenziato della Fmi), figlio del pilota majorDavide Mandotti premiato da Giancarlo Comotti Ettore; gli altri sono Mattia Barcella, Alessandro Capelli, Alessandro Facchetti, Filippo Riboli, Giuseppe Varca.
Tra i major, oltre a Rivoltella, ci sono Michele Peloggio, Paolo Paletti e Daniele Bertolini; due i senior, Francesco Raffaelli e Mauro Paletti; cinque i promozionali, Luigi Daleffe, Claudio Pozzi, Vittorio Bosisio, Vittorio Giuliani e Aurelio Lonati.
Nel supermotard si impegneranno i cugini Comotti, De Ruschi e Mandotti.

Prima di archiviare il 2003 sono anche stati ricordati i principali successi conquistati: il titolo europeo con Gianmarco Rossi, il titolo italiano cadetti con Mandotti, i due titoli italiani minienduro con Alessandro de Vecchi e Riccardo Marzi (deciso a passare al motocross), il titolo regionale cadetti a squadre e la seconda piazza nel tricolore.

 

 

 

2 febbraio 2004

 

Andrea Belotti prima stella della scuderia Casazza

 

Andrea Belotti è stato il pilota più festeggiato in occasione della cena sociale della scuderia Casazza del Moto Club Bergamo, incontro conviviale ospitato l’altra sera alAndrea Belotti col sindaco Barboni e con Giovanni Pezzali ristorante "Ivan" di Grone al quale sono intervenuti anche il presidente della Provincia, Valerio Bettoni, ed il sindaco di Casazza, Mario Barboni. 
Il 19enne conduttore di Gandosso, tra le più belle speranze dell’enduro targato Bg, nel 2003 ha infatti conquistato il titolo europeo junior nella classe 250 ed è cresciuto notevolmente sul piano tecnico e caratteriale. Un infortunio gli ha impedito di fare meglio del terzo posto nel tricolore, negli Assoluti è risultato decimo mentre alla 2a Xtreme Lumezzane è risultato il miglior giovane della pattuglia azzurra, piazzandosi ottimo settimo assoluto.

L'azzurrino ha anche rappresentato il Casazza alla Sei Giorni di Fortaleza, in Brasile, trasferta affrontata dalla scuderia in collaborazione col Team Mucci Husqvarna. Il terzetto del club della Val Cavallina si è piazzato al quinto posto su quasi 60 squadre in lizza, la meglio piazzata di quelle italiane. Con Belotti c’erano l’altro giovane emergente Paolo Paganessi, figlio d’arte seriano, e il campione sanremese Gianmarco Rossi. Con questa sono quattro le edizioni consecutive della manifestazione mondiale che hanno visto la scuderia chiudere nella top ten: nel 2000 arrivò lo la formazione senior campione lombarda straordinario posto d'onore a Granada, nei due anni successivi venne ottenuto l'ottavo posto (a Brive e Jablonec).

Altre soddisfazioni per il sodalizio guidato da Giovanni Pezzali, Giuliano Piccinini, Mauro Grasseni e Gino Rebuffini sono arrivate dalla categoria senior. 

In campo regionale sono stati conquistati tre titoli, nella classifica delle squadre e con i piloti Davide Marangoni (classe 250 2 t) e Cristian Spreafico (classe 450 4t), in campo tricolore Spreafico si è piazzato secondo, Paolo Villa è risultato terzo (nella 500 2 tempi), la squadra è pure giunta in terza posizione.

 

 

 

 

al sommario delle news

m o t o c l u b   B e r g a m o

 stampa la pagina

a inizio pagina