n a v i g a z i o n e

 

  home

 

  le manifestazioni

::  oggi
  ::  ieri
::  domani
  chi siamo
  la storia
  organigramma
  la valli
  la cavalcata
  il premio dei premi
  amarcord
  news

  classifiche

 


 

MOTO CLUB BERGAMO - 24126 Bergamo - via Carnovali 84

telefono e fax 035.4592744 - mail info@motoclub.bergamo.it

.

le manifestazioni :: 2007 :: 3^ Cavalcata stradale delle Valli Orobiche

 

BERGAMO/PONTE NOSSA - 14 OTTOBRE 2007

 

 

cronaca - 16 ottobre 2007

 

LA CAVALCATA PIACE ANCHE...ANTICIPATA

tra "regolari" e "portoghesi" una marea rombante di oltre duemila motociclisti

 

 

Anche nella versione anticipata, proposta a metà ottobre piuttosto che nella abituale collocazione nel mese di novembre, la Cavalcata delle Valli Orobiche ha fatto centro. Il suo fascino è irresistibile, seppur in taglia ridotta, solo stradale, senza enduristi e triaisti, come ormai avviene da tre stagioni, la festosa kermesse motociclistica autunnale è risultata coinvolgente e assai apprezzata. In 1500 hanno regolarmente aderito iscrivendosi e indossando il pettorale, in oltre duemila, secondo alcune stime anche duemilacinquecento, considerando i "portoghesi", l’hanno complessivamente animata. 

 

La festa è iniziata dal mattino, nella zona compresa tra largo Tironi e l’inizio di via Carducci, sui piazzali della concessionaria Honda di Sandro Dall’Ara (prima organizzatrice per delega del Moto Club Bergamo) e della Saiga Gomme. I motociclisti arrivavano da ogni parte, senza sosta, sino alle 10,27 quando, con tre minuti d’anticipo, è stato dato il via. 
Starter d’eccezione sono stati il sindaco Bruni ed il presidente della Provincia Bettoni (che non hanno escluso, prima o poi, di presentarsi pure loro in sella). In prima fila c’erano il campionissimo dell’enduro Gualtiero Brissioni, i dakariani Giacomo Vismara e Sergio Chionni, lo stesso Sandro Dall’Ara, il dottor Ventura e Duccio Masserini.
Mescolati tra gli altri, poi, il giudice Masia, il campione del passato Tullio Masserini e tanti altri personaggi del settore.
Ebbene erano così tanti che la fase di partenza si è protratta per otto minuti! Addirittura mentre la testa del plotone era già in prossimità del largo Decorati al Valor Civile, dall’altra parte della città, gli ultimi erano ancora in via San Giorgio. Un verogli apripista Brissoni, Chionni e Vismara fiume di motociclisti. 

Straordinario, in particolare, il colpo d’occhio dal piazzale della stazione sino alla partenza della funicolare, suggestivi anche i passaggi a Porta Sant'Agostino, alla Fara ed a Porta Garibaldi. 

 

La stragrande maggioranza dei "cavalieri" ha optato per l’itinerario lungo, quello di 180 km, rivelatosi davvero impegnativo. Li ha infatti portati, tra mille saliscendi, tra le colline di Scanzo e Cenate, in Val Calepio, a costeggiare tutta la sponda ovest del lago d'Iseo, a Montecampione, in Val Camonica, in Val di Scalve e, dulcis in fundo, al Passo della Presolana. 
La pausa ristoro era prevista a Montecampione, presso il laghetto, ognuno se ne è inventata qualche altra a propria discrezione. 
Decisamente più agevole il tracciato corto, di 70 km, che prevedeva passaggi al Colle Gallo, al lago d’Endine, in Valle Rossa e Val Gandino. Sosta intermedia, in questo caso, fissata alla Acerbis di Vall’Alta di Albino.

 

All’arrivo fissato a Ponte Nossa è stato consumato il pasto (con attese ridotte rispetto al 2006, grazie ad una migliore organizzazione) e sono state effettuate le brevi premiazioni finali. Quale partecipante più anziano è stato individuato Angelo Tadini, classe ’31, di Scanzorosciate; quale più giovane la piccola Adua Feriti, del 2003, di Urgnano, ovviamente della partita come passeggera. Un premio ad estrazione era poi previsto per una rappresentante femminile (davvero parecchie le ragazze coinvolte), andato a Carolina Colombo di Opera.

 

 

 

  alla photogallery

 

 

 

 

vigilia - 12 ottobre 2007

 

STAVOLTA SI PASSERA' DA MONTECAMPIONE

terza edizione per la coinvolgente manifestazione in versione solo asfalto

 

 

 

Il passaggio a Montecampione è una delle più interessanti novità relative al percorso della Cavalcata delle Valli Orobiche 2007, la famosa non competitiva motociclistica autunnale in programma domenica 14 ottobre, in anticipo di qualche settimana rispetto al solito.
Per il terzo anno consecutivo la manifestazione si presenta solo in versione stradale, per le difficoltà nell’ottenere i permessi di transito nei tratti fuoristrada enduristi e trialisti - ancora una volta - dovranno rinunciarvi. 

 

Questa Cavalcata 2007 ricalcherà quindi le ultime due edizioni ma non mancheranno novità e migliorie. Il Motoclub Bergamo, da sempre ideatore e regista dell'evento, ha pure stavolta affidato all'ex campione e concessionario Honda Sandro Dall'Ara il coordinamento organizzativo, ma metterà comunque a disposizione dirigenti, soci e tecnici da disporre nei punti chiave.

 

Il ritrovo e la partenza sono fissate nelle vicinanze di Largo Tironi ed all'inizio di via Carducci, sui piazzali della concessionaria Dall'Ara e della adiacente Saiga Gomme. I partecipanti potranno scegliere tra due diversi percorsi, senza vincoli, in base alle proprie esigenze ed al mezzo utilizzato. Un tracciato è piuttosto "chilometroso" e tortuoso, misura ben 180 km e prevede passaggi in Val Cavallina, il costeggiamento del lago d'Iseo sponda bergamasca, la già citata salita a Monte Campione, l'attraversamento delle Valli Camonica, di Scalve e del Passo della Presolana. 

 

L'altro itinerario è più "soft, di soli 70 km, ideale insomma per i possessori di ciclomotori, scooterini, moto d'epoca e per chi non ama stare in sella troppo a lungo.
Nel primo tratto, sino a Tribulina di Scanzorosciate, è uguale al quello più lungo (e quindi, tutti insieme, attraverseranno il centro cittadino, la zona della Fara e Porta Garibaldi). Poi cambia e si dirige verso la Valle del Lujo, il lago d'Endine (lato est) per poi arrivare ugualmente a Ponte Nossa attraverso la Valle Rossa e la Val Gandino.
Le due precedenti edizioni stradali della Cavalcata hanno avuto esiti assai diversi. Nel 2005 capitò una brutta giornata piovosa e gli indomiti della partita risultarono circa quattrocento; undici mesi fa, invece, l'evento fu accompagnato da una splendida giornata di sole e vi presero parte almeno duemila motociclisti, 1470 regolarmente iscritti.

 

Per tutti i partecipanti la quota di iscrizione è fissata in 17 euro, quota comprensiva di pettorale, cartina del tracciato, pasto caldo conclusivo e gadgets.
Alla Cavalcata può partecipare chiunque, anche chi non è iscritto alla Federmoto, gli unici vincoli riguardano il mezzo utilizzato, che deve essere conforme al Codice della strada. Le iscrizioni si raccolgono sino a pochi minuti prima della partenza. 

 

 

 

 

  la locandina pdf dell'evento

 

  info utili pdf

 

  mappa zona di partenza pdf

 

all'edizione 2006

 

all'edizione 2005

 

 

 

 

m o t o c l u b   B e r g a m o

 stampa la pagina

a inizio pagina