24126 - Bergamo - via Carnovali 84

telefono e fax  035.4592744

mail  info@motoclub.bergamo.it

         
     
     
       
     
     

 

 

MANIFESTAZIONI :: 2018 :: verso il traguardo dei 100 anni di attività

 

gennaio 2018

 

La mitica Valli e tanto altro per i 100 anni di attività del Club

 

il mattatore dell'ultima Valli Bergamasche, nel 2015, Antoine Meo, in azione nel prologo

 

 Il traguardo dei cent'anni di attività del Moto Club Bergamo non è poi così lontano, verrà infatti raggiunto nel 2019, e in seno al dinamico organismo sportivo ci si è già attivati per non arrivarci impreparati. E' stata istituito un apposito Comitato ed è già stata effettuata la prima importante mossa, l'inserimento nel calendario gare della Valli Bergamasche di enduro, una delle più affermate competizinoni del settore in ambito internazionale, la gara che più di tutte ha reso famoso il sodalizio nel mondo motoristico. La data non è ancora definita, probabilmente sarà a fine primavera/inizio estate.

"Ho recentemente incontrato a Roma il nuovo presidente della Federmoto Giovanni Copioli" sottolinea Andrea Gatti - da lustri al timone del Club con quasi 1500 soci e 15 sezioni - "e si è subito creata l'adeguata sintonia, Copioli si è reso disponibile ad accogliere le nostre istanze ed esigenze. La Valli 2019 non sappiamo ancora se sarà una prova del campionato mondiale oppure una gara internazionale. Le recenti variazioni ai Regolamenti hanno portato le gare iridate ad avere un numero esiguo di partecipanti, dai 60 ai 90, e questo ha reso ancora più difficile far tornare i conti agli organizzatori. Noi vogliamo una Valli come quelle di una volta, con 300 concorrenti entusiasti di essere della partita, non un evento d'elite. Far parte del circuito mondiale, inoltre, comporta tutta una serie di vincoli e condizionamenti nel coinvolgimento degli sponsor".

L'ultima volta la corsa venne disputata a Rovetta nel giugno 2015, si trattò della 42a edizione, valeva quale 5a tappa del mondiale, richiamò migliaia di appassionati ed ebbe quale mattatore l'asso francese Antoine Meo (già a segno anche nel 2010 nella precedente dizione di Lovere).
Il Comitato del 100° è guidato dal vice-presidente, il dottor Roberto Biaggi, e composto da altri 9 consiglieri. "Ma è pronto ad ascoltare tutti - tiene a precisare Gatti - le riunioni sono aperte e chi volesse partecipare e fare proposte sarà ben accetto. La prossima riunione è fissata per la sera del 15 gennaio. Indicativamente oltre alla Valli si vorrebbe dare vita ad una mostra e realizzare un libro".

Per il 2018, nel frattempo, il Club intende portare avanti il progetto di un Museo della moto in città, inaugurare ufficialmente l'ampia nuova sede al Lazzaretto, dare vita alle Cavalcate di primavera e di autunno, organizzare una prova del tricolore trial (con la sezione Team Tz), riproporre il Motor Party di Clusone e l'Oldrati Day di Petosino, allestire due squadre enduro (senior e junior) con le scuderie Casazza e Ponte Nossa, ben figurare nel tricolore di regolarità d'epoca con le formazioni del Grumello Benini Vintage e con la scuderia Norelli, riproporre la solita vincente formazione di minienduro capitanata da Angelo Signorelli.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

     

 

 

  

top

webmaster Danilo Sechi  -  copyright ©2009 Moto Club Bergamo  -  info@motoclub.bergamo.it