home

 

  le manifestazioni

::  oggi
  ::  ieri
::  domani
  chi siamo
  la storia
  organigramma
  la valli
  la cavalcata
  il premio dei premi
  amarcord
  news

  classifiche

 

 


 

MOTO CLUB BERGAMO - 24126 Bergamo - via Carnovali 84

telefono e fax 035.244757 - mail info@motoclub.bergamo.it

.

le manifestazioni :: 2008 :: 8^ ultima tricolore trial a Branzi

 

ottobre 2008

 

Vince Lenzi Fabio che conquista il sesto titolo tricolore consecutivo

 

Fine settimana da incorniciare, quello appena trascorso, per il fuoriclasse bresciano del trial Fabio Lenzi, che nel giro di tre giorni ha arricchito di altri due titoli tricolori il suo già eccezionale palmares. L’altra sera. a Lazzate (Mi) ha conquistato, con una gara d’anticipo, il sesto scudetto indoor, a Branzi, domenica 5 ottobre, nella ottava conclusiva tappa del campionato all’aperto, si è ripetuto aggiudicandosi il successo parziale (il terzo della stagione), piegando le residue resistenze del primo avversario, il piemontese Daniele Maurino, e collezionando il sesto titolo all’aperto. Grande festa, quindi, all’arrivo per il pilota di Palazzolo sull’Oglio in forze alle Fiamme Oro ed al Montesa Hm Future Team di Almenno San Bartolomeo.

 

Il divario con Maurino è stato netto, alla fine Lenzi ha presentato il cartellino con 71 penalità contro le 88 del rivale della Gas Gas . Terzo posto, sia nella corsa orobica che nel torneo, per l’emergente Matteo Grattarola (Sherco), 96 i suoi punti. I tre sette giorni prima, insieme all’altro bresciano Orizio (giunto 4°), avevano rappresentato l’Italia ad Andorra nel Trial delle Nazioni.
Giornata storta per il campionissimo di casa Diego Bosis, solo sesto, preceduto anche da Iolitta. "Questo finale di stagione è proprio da dimenticare" ha affermato all’arrivo il pilota della Sherco e delle Fiamme Oro "oggi, in particolare, mi sono piaciuto solo nell’ultimo giro".

Ben più soddisfatto, ovviamente, Lenzi: "sono partito bene, ho avuto solo un paio di disattenzioni, del resto la tensione era notevole, ma penso che la gara odierna abbia ampiamente dimostrato che meritassi il successo finale ed il sesto titolo consecutivo. E dirò di più, penso di poter restare competitivo ancora per qualche anno...".

 

Negli altri gruppi Andrea Fistolera (Montesa-Mc Lazzate) si è laureato campione della categoria senior vincendo anche la gara, Andrea Monteschio ha vinto nella categoria junior ma il titolo lo ha conquistato, nonostante l'8° posto, Emanuele Gilardini (Montesa Team Future) mentre nel gruppo femminile scudetto a Martina Balducchi (Beta), pur giunta alle spalle di Sara Trentini. Pur già campione ha nuovamente vinto nella master Andrea Soulier e un tocco di internazionalità l’ha dato l’inglese James Dabill.

 

A vincere è stata anche la sezione Avb del Moto Club Bergamo che ha realizzato una prova definita da tutti "tra le migliori del campionato insieme a quelle di Sestriere e Valmalenco" e che ha richiamato centinaia di appassionati.

 

Fabio Lenzi bardato di tricolore sul palco delle premiazioni

 

 

 

vigilia - 3 settembre 2008

 

A Branzi per incoronare il re del trial azzurro 2008

 

 

Come nella passata stagione anche quest’anno il campionato italiano di trial all’aperto fa tappa in Bergamasca. Dodici mesi fa era la penultima prova del torneo tricolore e si corse a Foppolo, domenica andrà in scena la ottava e ultima sfida, decisiva per quasi tutti i gruppi coinvolti.

 

Sede dell’evento la località di Branzi, organizzazione puntualmente curata dalla sezione Avb del Moto Club Bergamo, la più attiva nel settore nel panorama orobico. Fra l’altro il sodalizio guidato da Giacomo Bosis, padre e primo maestro del campionissimo Diego, salirà nuovamente alla ribalta sette giorni dopo, dando vita, a Foppolo, alla Cavalcata trial.

 

A Branzi il campionato italiano propose una gara memorabile nel 2004, pure in quell’occasione ultima e decisiva per i titoli. Vinse Diego Bosis e il titolo andò al bresciano Fabio Lenzi, da cinque anni incontrastato dominatore della scena azzurra. Anche stavolta Lenzi (Fiamme Oro-Team Montesa Hm Future di Almenno Sb) può fare centro, è in vantaggio sul primo rivale, il piemontese Daniele Maurino, ma non sarà una passeggiata, devo in ogni caso fare meglio dell'avversario in quanto il suo vantaggio nella generale è di quattro punti, se dovesse imporsi Maurino si interromperebbe la sua lunga serie di scudetti.

 

Al momento è a quota 136 contro 132 di Maurino mentre terzo è il lecchese Grattarola (110), quarto l’altro bresciano Orizio (104). Bosis, che compirà 41 anni il 19 di questo mese, si trova al sesto posto.
Nella precedente gara, disputata al Sestriere (To), è già stato assegnato in anticipo un titolo, quello della categoria master, andato ad Andrea Soulier del team Spea Gas Gas. Restano da assegnare i titoli senior, junior e femminile, i leader e primi candidati alla vittoria finale sono, rispettivamente, Andrea Fistolera, Emanuele Gilardini e Martina Balducchi.

 

La competizione prevede un percorso ad anello da ripetere tre volte infarcito con dieci tratti controllati, alcuni realizzati nel centro del paese, altri poco più a sud, in località Gardata. Le prime partenze sono fissate alle 9,30. 

 

 

 

 

 

 

 stampa la pagina

a inizio pagina