home

 

  le manifestazioni

::  oggi
  ::  ieri
::  domani
  chi siamo
  la storia
  organigramma
  la valli
  la cavalcata
  il premio dei premi
  amarcord
  news

  classifiche

 

 


 

MOTO CLUB BERGAMO - 24126 Bergamo - via Carnovali 84

telefono e fax 035.4592744 - mail info@motoclub.bergamo.it

.

le manifestazioni :: 2006 :: 5^ ultima tricolore minienduro a Treviza

 

cronaca - 26 settembre 2006

 

Treviza profeta in patria, secondo scudetto in quindici giorni

 

il presidente del Treviza, Giancarlo Comotti, coi suoi minipiloti campioni italiani

 

 

Vincere due titoli italiani nel giro di 15 giorni, in due diversi campionati, non capita spesso. Per questo é stata festa grande al Villaggio Treviza di Treviglio, sede della quinta decisiva prova del campionato tricolore minienduro, in occasione delle premiazioni finali. La locale scuderia Treviza, che si era già messa in evidenza a Piediluco (Terni) conquistando lo scudetto tra i team agli Assoluti d’Italia di enduro, ha centrato il bis diventando - grazie all'ennesimo successo - anche la squadra numero uno in questo torneo riservato ai giovanissimi. Componenti della formazione Samuel Ghilardi, Nicolas Pellegrinelli, Nicola Piccinini e Matteo Rivoltella.

 

La manifestazione, che ha coinvolto quasi 90 concorrenti in rappresenzata di oltre 20 sodalizi (ce n'erano anche pugliesi e siciliani), ha proposto ben 16 prove cronometrate e quindi, pur svolgendosi in zona pianeggiante, ha messo a dura prova la resistenza di mezzi ed atleti. 

 

Il più veloce di tutti é risultato Nicolas Pellegrinelli, punta del Treviza residente a Piancogno, in Val Camonica. Ha fatto sua la classe aspiranti da dominatore, con 16 migliori tempi su 16 prove, netto il successo anche nell'assoluta (13 speciali vinte su 16). Il più felice é stato invece il palermitano Domenico Ricchiari che, pur piazzandosi quinto nella aspiranti, ha conquistato il titolo italiano. 

 

Altre vittorie di giornata per il pugliese Schito nella esordienti (dove il titolo era già stato vinto in anticipo dal bergamasco Emanuele Facchetti), Alessandro Meo nella cadetti 50 e Matteo Gaglione nella open (gruppi nei quali non si assegna il titolo). 

 

 

 

 

 

 

 

 stampa la pagina

a inizio pagina