n a v i g a z i o n e

 

  home

 

  le manifestazioni

::  oggi
  ::  ieri
::  domani
  chi siamo
  la storia
  organigramma
  la valli
  la cavalcata
  il premio dei premi
  amarcord
  news

  classifiche

 


 

MOTO CLUB BERGAMO - 24126 Bergamo - via Carnovali 84

telefono e fax 035.4592744 - mail info@motoclub.bergamo.it

le manifestazioni :: 2005 :: enduro tricolore Schilpario

 

ultima prova tricolore enduro senior - under 23 - minienduro

Schilpario - domenica 23 ottobre

 

la cronaca della manifestazione

 

Strepitosi Tellini e Balletti nella bella sfida in Val di Scalve

oltre trecento i partecipanti alla competizione che ha ripercorso buona parte del tracciato della 39esima Valli Bergamasche - assegnati gli ultimi titoli 2005

 

 

 

il mattatore assoluta della corsa, il toscano Daniele Tellini

 

 

Una Schilpario diversa quella che ha accolto i 253 piloti presenti all’ultimo via dei campionati Italiani Under 23 e Senior. Solo una settimana fa infatti, sede della finale del campionato mondiale, in tutta la Val di Scalve splendeva il sole. Ieri invece a far da cornice c’era una Schilpario cupa, umida e soprattutto infangata. Disagi quindi per il preparato Moto club Bergamo che si è trovato a modificare interamente il percorso optando per la doverosa soluzione asfalto. Purtroppo con questi terreni di alta montagna (1100 m) le vie di fuga non sono molte, o percorso duro con mulattiere, salite e discese o strada asfaltata, e considerando l’alta presenza dei cadetti si è dovuto ricorrere alla seconda soluzione per non incappare in sicuri ritardi, code, ingorghi e quant’altro. 

 

A rendere comunque combattuta e spettacolare la gara c’erano le tre prove speciali rese viscide dal fango e che al termine dei tre giri hanno permesso di incoronare gli ultimi campioni Under 23 vale a dire Marmi Giacomo nella 80 Cadetti , Thomas Oldrati nella 50 e Manuel Pievani nella Unica 4t. Titolo finale tra le Lady con la Bettinelli. Assegnati ieri anche i due titoli delle rispettive classifiche assolute, Daniele Tellini nella Senior ed Oscar Balletti nell’Under23. 
Già festeggiati invece nella precedente prova di Bobbio (PC) gli altri titoli andati nel tricolore Senior a Peli nella 125, Falgari nella 250 2t, Tellini nella 250 4t, Cabass nella 450 e Gritti nella Oltre. Tra gli Under, Fossati nella 125 Cadetti, Balletti nella 125 Junior e Bernardi nella 250 2t. 

 

Molti gli apripista presenti a Schilpario e tra i più noti Giuseppe Canova, Pierluigi Surini (fresco tricolore Major Master1), e l’instancabile Alessandro Marini ha fatto piacere rivedere nuovamente in sella il giovane Paolo Carrara (tricolore 125 nel ’99 e ’01) non presente dai campi gara dal 2003 per due brutti infortuni. 
Nota di merito infine per il sempre più convincente servizio di cronometraggio che proprio ieri ha stabilito il nuovo record nell’esposizione delle classifiche. L’ultimo pilota è infatti giunto alle 16.17 e le classifiche ufficiose sono state esposteOscar Balletti interamente alle ore 16.40. 

SENIOR 125: Riconferma di aver meritato il proprio titolo, l’alfiere del Team Luclar Pablo Peli (Yam), vincitore a Schilpario di ben 7 prove cronometrate su otto, una andata al toscano della Kawasaki Jacopo Petruzzi che ieri termina in seconda piazza alle spalle dell’altro toscano Mirko De Felice (Husky) secondo però in campionato.
SENIOR 250: quinto successo stagionale anche per il fresco campione senior della 250 Giuliano Falgari (Husky). Alle sue spalle, lotta all’ultima curva invece tra un veloce Thomas Gianotti (Kaw) inseguito dal vice campione Stefano Bortolazzi (Ktm) distaccati di un solo secondo. In difficoltà soprattutto nell’Enduro-Test l’emiliano Denis Pregnolato (Kaw) quarto ieri e terzo in campionato.
SENIOR 250 4T: festeggiamenti doppi per Daniele Tellini ed il Blue Team. Dopo il titolo di classe a Bobbio, l’aretino ribadisce la propria superiorità a Schilpario andando a vincere l’assoluta di giornata e soprattutto di campionato. 

 

Degna di nota la prestazione di Paolo Cagnoni decisamente a suo agio nel fango bergamasco vincitore delle due prove di Enduro-Test ed autore di un terzo assoluto finale. Firma con un ottimo terzo posto la sua prima gara stagionale Fabio Benzoni in sella ad un’ammirata Honda 2006.
SENIOR 450 4T: Riesce finalmente a salire sul gradino più alto il vice campione Angelo Maggi (Ktm) precedendo di sette secondi tondi il già tricolore Andrea Cabass (Honda). Terzo posto per Paolo Paganessi (Husky) che non riesce a scavalcare in campionato l’infortunato Casartelli e si deve accontentare del quarto posto finale.
SENIOR OLTRE 4T: Neppure il minuto di penalità per incompatibilità alla prova fonometrica gli ha compromesso il risultato. L’alfiere del Treviza Giovanni Gritti (Honda) nonché neo campione italiano è riuscito a vincere sull’avversario toscano Emanuele Minucci (Ktm) con un avanzo di oltre 29 secondi. Terzo a sopresa Roberto Urgnani (Ktm).
Tra le squadre secondo successo di giornata per il Bergamo Ponte Nossa che non riesce comunque a precedere il forte Trial David Fornaroli che vince il titolo in entrambi i campionati, proprio come tra i Team Indipendenti, la cui vittoria di giornata e di campionato va all’impenetrabile Team Husqvarna Mucci Racing.

UNDER 23 125 JUNIOR: Razzia di titoli per la rivelazione del Team Italia Oscar Balletti (Honda). Già festeggiato alla precedente di Bobbio per il primo titolo di classe, il piacentino complice l’ssenza anche del rivale Paolo Bernardi, fuori per una distorsione al ginocchio, a Schilpario firma la sua terza vittoria assoluta portandosi a casa l’ambito titolo. A lui va anche il prezioso “Trofeo Davide Amerio” dedicato al pilota del Motoclub Trial Fornaroli scomparso durante un allenamento in moto nel 1989 a soli 21 anni, consegnatoli dalle mani di Cominotto, vincitore dell’assoluta cadetti 2004. Secondo ieri ed in campionato il ligure Maurizio Gerini (Ktm). 
UNDER 23 250 JUNIOR: con Bernardi assente, la vittoria per il forte friulano del Team Italia Vanni Cominotto (Ktm) era scontata. Alle sue spalle il compagno azzurro Marco Pasquali (Honda) apparso decisamente in forma dopo l’infortunio. Primo podio invece per il pilota del Mc Crostolo Davide Campani (Honda) che dalla sesta piazza salta in quarta, dietro a Carlo Conforti (Husky).

 

UNDER 23 UNICA 4T: dopo tanto sperare si porta a casa il primo tricolore Manuel Pievani (Yam) ottimo secondo assoluto ieri. Precede il toscano della Beta Maurizio Magherini che con il secondo posto di ieri sorpassa di due punti lo sfortunato ed assente Maurizio Facchin (Husky) sceso definitivamente in terza piazza finale. 
UNDER 23 125 CADETTI: la quinta prova di Schilpario sconvolge questa classe a cominciare dal vincitore stesso. Luca Bartolomei sulla sua Tm riesce ad imporsi sul fresco campione del Team Italia Andrea Fossati, salendo dalla decima alla sesta piazza. Primo podio anche per l’udinese Luca Coppola (Honda) terzo ieri. Quarto ma riesce ad agguantare la seconda piazza finale l’altro pilota federmoto Marco Martinelli (Ktm). A contribuire a questi scambi anche l’assenza di Andrea Mayr fuori dai giochi finali per la frattura al braccio in allenamento che scivola dalla terza alla quinta piazza oltrepassato dall’alfiere del team Promotor Andrea Paolino Managlia (Ktm) ed Alberto Marazzi.
UNDER 23 80 CADETTI: terza vittoria consecutiva per Giacomo Marmi (honda), sucesso che gli regala il titolo di classe su Paolo Rubini (tm ) ieri terzo e Mirko Marone (Hm). L’ennesimo ritiro per noie meccaniche di Giacomo Guida (tm ) lo fa scendere definitivamente dalla zona podio.
UNDER 23 50 CADETTI: cavalcata trionfale per il promettente pilota del team Husqvarna Mucci Thomas Oldrati, capace con la sua Ch Racing di allontanare il secondo, Luca Marcotulli (Beta) di oltre 1 minuto e 49 secondi. Terzo gradino di giornata per Davide Roggeri (Beta) che conferma così il suo terzo posto di campionato alle spalle del compagno Beta Jonathan Manzi ieri attardato da 10 minuti di penalità. 
LADIES: sfida in casa Husqvarna Mucci tra le donne, con Barbara Bettinelli a prevalere su Maria Teresa Pegoraro.

Anche il Trofeo Giovani Campioni Pirelli festeggia nei terreni bergamaschi il suo ultimo trofeista che risulta Oscar Balletti vincitore assoluto nella classifica riservata ai piloti Junior. Mentre tra i cadetti si era precedentemente laureato Andrea Fossati.

 

 

 

 

m o t o c l u b   B e r g a m o

 stampa la pagina

a inizio pagina